salta al contenuto

Notizie in evidenza

 
Torna alle news

23/12/2014 Avviso

Bando per la presentazione delle domande dirette allo svolgimento di un periodo di 18 mesi di formazione teorico pratica presso la Procura della Repubblica di Foggia ai sensi dell’art. 73 d.l. 69/2013, convertito nella l. 98/2013, come modificato dall’art. 50 comma 2 d.l. 90/2014, convertito nella l. 114/2014 (Bando).

La Procura della Repubblica di Foggia intende procedere all’individuazione di dieci tirocinanti, i quali dovranno manifestare la propria disponibilità, inviando la domanda per la partecipazione allo stage, tramite raccomandata con avviso di ricevimento, alla PROCURA DELLA REPUBBLICA DI FOGGIA – Segr. Procuratore della Repubblica – Foggia, viale Primo Maggio 71122.

Domanda di ammissione

Mansionario tirocini

Il termine per la presentazione della domanda è il 28 febbraio 2015.

 

La formazione è riservata a coloro i quali contestualmente:

  • sono laureati in giurisprudenza all’esito di un corso di durata almeno quadriennale;
  • sono in possesso dei requisiti di onorabilità di cui all’articolo 42-ter, secondo comma, lettera g), del regio decreto 30 gennaio 1941, n.12 (non aver riportato condanne per delitti non colposi o a pena detentiva per contravvenzioni e non essere sottoposto a misure di prevenzione o di sicurezza);
  • abbiano riportato una media di almeno 27/30 negli esami di diritto costituzionale, diritto privato, diritto processuale civile, diritto commerciale, diritto penale, diritto processuale penale, diritto del lavoro e diritto amministrativo, o un punteggio di laurea non inferiore a 105/110;
  • non abbiano compiuto i trenta anni di età.

 

L’esito positivo dello stage:

  • è valutato per l’accesso alla professione di avvocato e di notaio per il periodo di un anno ai fini del compimento del periodo di tirocinio professionale ed è valutato per il medesimo periodo ai fini della frequenza dei corsi della scuola di specializzazione per le professioni legali, fermo il superamento delle verifiche intermedie e delle prove finali d’esame di cui all’articolo 16 del decreto legislativo 17 novembre 1997, n. 398;

  • costituisce titolo di preferenza, a parità di merito, a norma dell’articolo 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, nei concorsi indetti dall’amministrazione della giustizia, dall’amministrazione della giustizia amministrativa e dall’Avvocatura dello Stato. Per i concorsi indetti da altre amministrazioni dello Stato l’esito positivo del periodo di formazione costituisce titolo di preferenza a parità di titoli e di merito;

  • costituisce titolo di preferenza per la nomina a Giudice Onorario di Tribunale ed a Vice Procuratore Onorario;

  • costituisce titolo per l’accesso al concorso per magistrato ordinario, a norma dell’articolo 2 del decreto legislativo 5 aprile 2006. n. 160, e successive modificazioni.